domenica 12 febbraio 2012

Think again

Sembra che tutta Italia sia paralizzata dalla tormenta. A parte Cagliari, qui si gela ma c'è il sole. Ieri anche due fiocchi qui. Sarà perché fa troppo freddo ma ho smesso di fumare. E lo dico così. Anche l'anno scorso non fumavo in questo periodo e poi ho ripreso peggio di prima. Quindi cerco di ignorare il fatto che non sto fumando. Un po' come quando vuoi addomesticare un animale timido, ti sta mangiando vicino e non lo guardi nemmeno. Basta una mossa sbagliata. È bello perché non puzzo di bruciato, la mattina non ho il mal di gola e sento meglio gli odori, cosa che sul CTM potrebbe anche non essere un vantaggio. In generale respiro meglio e spendo di meno. Però mangio di più; sto sviluppando una passione per il dolce, che non ho mai veramente ritenuto così importante nella mia vita. È tutta una questione di piacere. Esiste una zona del cervello, un gruppo di neuroni, che prende il nome di nucleo accumbens. Si pensa che questi simpatici neuroni siano la causa di qualsiasi nostra sensazione positiva. Il cibo, il fumo, il sesso, l'alcol, la droga.. vanno tutti a stimolare questo centro. La sua funzione naturale è portare l'uomo a sopravvivere e riprodursi. Con le sostanze d'abuso si esce da questo “giusto” meccanismo. Se avessimo un pulsantino e un congegno collegato a stimolare questa zona ci lasceremmo morire in un angolo. Provando piacere eh. L'hanno sperimentato su dei poveri topi. Comunque non ho più le sigarette e le sto sostituendo con altre piccole gratificazioni. Non va per niente bene perché senza la nicotina il mio metabolismo è più lento, il mio intestino più lento e prenderò sicuramente qualche kg. Appena farà più caldo mi butterò sull'attività fisica, individuale naturalmente. San Valentino alle porte e saremo io e Jack, sempre il gatto. Che non è che mi dispiaccia però tutta questa storia della festa mi innervosisce. Non eravamo tipi da festeggiare più di tanto questa minchiata però paradossalmente essendo in due non ci pensavi nemmeno tanto. Essere in due è l'ultima cosa di cui ho voglia nella mia vita adesso. Però è bello sapere che qualcuno ha un bel ricordo di te o che qualcuno vorrebbe essere l'altro dei due con te.
In questi giorni sto ribaltando un sacco di mie convinzioni, a cui ero aggrappata ancora solo con il mignolo, perché come mi ha detto una mia amica questi giorni: le persone buone cercano del buono in tutto. E la finisci a ravanare nel fango cercando un oro che ti sembrava di aver visto ma non c'è. Ma era proprio lì giuro!

E allora ascolto musica velocissima che non ti fa pensare, musica stonata, mentre prima cedevo sempre alla melodia scontata.