domenica 8 aprile 2012

If I needed someone.

È tanto che non scrivo. Oggi è pasqua e non riesco proprio a ripetere nulla. Oggi c'è un free drink e pure domani. Ieri sera c'era un gruppo che faceva cover dei guns n'roses. E ho iniziato a pensare che la musica è lo specchio della rispettiva generazione del periodo. Si balla in posti diversi, in modo diverso. I grandi raduni per sentirsi meno soli, il pogo per sentirsi più vicini. La nostra generazione ha una sala di grandezza variabile, una musica assordante così non devi preoccuparti di parlare e che qualcuno capti le tue ansie, però allo stesso tempo non sei solo. Usi il linguaggio del corpo o chiudi gli occhi e stacchi il cervello. Anestetizzati, se non basta la musica. Non lo so se siamo quelli messi peggio di sempre. Probabilmente si. Ogni tanto è piacevole lo devo ammettere. Odio il mio modo di essere, spesso vorrei fare tanti errori e giustificarmi con un “io sono fatta così”. Invece no. Io sono l'amica che ti capisce, sono la figlia studiosa, sono la ragazza che arriva a consolarti dopo la stronza di turno, sono quella che fa i piatti, sono quella che ti fa sentire a tuo agio, mi vogliono tutti bene quando ne hanno bisogno. Il mondo è deciso dai pazzi, a noi sani di mente resta solo stare a guardare e mettere le cose a posto quando si raggiunge un livello di caos troppo alto. E trovare qualcuno come te. E stringersi forte.